flessibilità

Se chiedete in giro quali sono le capacità che più servono per avere successo in questo mondo, la maggior parte delle persone vi risponderà che le più importanti sono la forza, resistenza, la disciplina, la concentrazione. Io credo che sia molto importante anche la flessibilità.

 E credo sia quella che oggi giorno stiamo allenando meno perciò qualsiasi sforzo possa fare molta più differenza. Come società stiamo diventando sempre più esigenti, intolleranti ed inflessibili. E questo ci rende più deboli e facili da manipolare.

Darwin diceva che «Non è la più intelligente delle specie quella che sopravvive; non è nemmeno la più forte; la specie che più a lungo sopravvive è quella che è in grado di adattarsi e di adeguarsi meglio ai cambiamenti dell’ambiente in cui si trova.»

E per adattarsi ci va flessibilità. Flessibilità fisica e psicologica. Capacità di adattarsi ai cambiamenti e alle sfide che questi ci propongono. Non solo cambiando quello che ci circonda, le cose che abbiamo o facciamo. A volte dobbiamo cambiare anche quello che abbiamo dentro, anche quello che siamo.

Io, personalmente, ho sempre avuto più flessibilità che forza. Da ragazzina mi ero convinta fosse un diffetto perchè tutti dicevano che la forza era meglio. Con gli anni, con le cose che ho vissuto, con i cambiamenti che ho scelto e quelli che ho trovato sulla mia strada,  la mia idea è cambiata. La mia flessibilità mi ha aiutata molto. Ne vado fiera e sono diventata una sua fan.

Partendo dalle cose piccole, vi propongo di lavorare sulla vostra. Di allenarvi, di provare a vedere quanto potete essere gioiosi anche senza che tutto sia come volevamo o come dovrebbe… Che ne dite? Proviamo?!

0 Comments

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

La felicità significa non lamentarsi di quello per cui non c'è niente da fare. Le lamentele sono il rifugio di coloro che non hanno fiducia in se stessi.

Dr. Wayne W. DyerDr. Wayne W. DyerLe tue zone erronee

 

Nick lo scatenato (1984)

Nick lo scatenato (1984)

Questa settimana voglio parlare di nuovo di un film molto vecchio, con due fantastici Sylvester Stallone e Dolly Parton , Nick lo scatenato. Una bellissima commedia sulle possibilità, sull’allenamento, e sul coaching.

il salto quantico

il salto quantico

Molti coach e guru amano parlare di salti quantici, spesso li dipingono come qualcosa di complicato, di strano, di magico, quasi irragiungibile per molti. Secondo me il salto quantico è qualcosa di semplice (che non vuol dire facile) e ve ne parlerò al prossimo incontro di facciamo pace.

facile, facile

facile, facile

Viviamo in un mondo che è governato, tra altri “concetti” stres-santi e frustranti, dal culto del “facile, facile“. Siamo circondati da apparati e apparecchi che ci rendono la vita più facile ma questo potrebbe tornarci contro come un boomerang.