fette di salame

Q ualche giorno fa, leggendo con una collega un e-mail che le aveva fatto arrabbiare, parlavamo delle così dette “fette di salame” che a volte abbiamo quando amiamo o apprezziamo troppo qualcuno e che interferiscono con quello che capiamo di quello che lui o lei dice. Abbiamo inventato una versione “negativa” del salame, e l’abbiamo chiamata “gorgomuffa”. 

Dicevo alla mia collega che, quando qualcuno mi parla, a voce o via email, ci sono tre livelli principali di significato che posso distinguere: cosa dice (il contenuto), come lo dice (il contenitore), e quello che penso di quella persona. Se non mi fermo a distinguerli, mi sembrano una cosa sola, e rischio di rispondere in maniera poco funzionale. Perchè quello che capisco potrebbe essere molto diverso di quello che l’altro aveva detto.

Con un po’ di riflessione posso separarli e rispondere a quello che veramente mi è stato detto e non a quello che io ho capito. Quando abbiamo le “fette di gorgomuffa”, che ci impediscono di vedere (e rispondere) con neutralità quello che ci dice qualcuno con cui siamo arrabbiati o che disprezziamo, vediamo solo cose negative in tutto e rischiamo di rispondere “male”, di “metterci” noi quella negatività che attribuiamo all’altro, e di creare una situazione negativa che ancora non esisteva.

L’ideale sarebbe sempre riuscire a tenere separate le nostre opinioni sulle persone e le nostre emozioni dalle nostre parole, perchè le parole, quando sono pulite possono risolvere i problemi che creano quelle sporche.

0 Comments

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sii scettico, ma impara ad ascoltare. Non credere a te stesso e a nessun altro

Don Miguel RuizDon Miguel RuizIl Quinto Accordo

 

Il Ritorno di Mary Poppins (2018)

Anche oggi, voglio parlare di immaginazione con Il Ritorno di Mary Poppins, molto particolare perchè è un musical e anche un mix di animazione e attori. Diciamo che a me piacciono tutti i generi, ma ve ne voglio parlare perchè credo che tutti abbiamo bisogno di questo tipo di messaggi… E, come cantano a metà film “non dovremmo giudicare un libro dalla copertina” nè un film dal suo genere.

di eroi e di battaglie

Oggi voglio farvi il primo aggiornamento sul progetto degli eroi, come dicevo, nel laboratorio stiamo ripercorrendo una versione adattata di quello che si chiama il viaggio dell’eroe. Un viaggio di crescita personale, fatto da riflessioni e cambiamenti interiori in risposta a sfide e cambiamenti esteriori.

corpo, mente e spirito

Ieri stavo riflettendo alla ricerca di una nuova metafora per rappresentare la nostra tripla natura, come corpo, mente e spirito, un po’ ispirata dai libri che sto leggendo e preparando ma anche dai discordi con alcune persone molto scettiche, e mi sono ricordata i disegni delle isole che avevo fatto per parlare di ponti e di tunnel.