Felici Senza Ferrari (2014)

C ome avete potuto notare nel periodo di Natale, uno dei mie cavalli di battaglia è quello delle cose, da avere e da usare, e del denaro… un libro bellissimo sull’argomento è: Felici Senza Ferrari, di Ryunosuke Koike, un po’ troppo giapponese per i miei gusti in alcuni aspetti ma ottimo spunto per comprendere il rapporto zen con i desideri e il denaro.

Dicevo un po’ troppo giapponese perchè solo alla fine spiega, in una specie di glossario, alcune cose che avrei preferito trovare inserite in mezzo come note del traduttore, come il cambio monetario o alcuni riferimenti a cibi e altre cose date per scontate fino a quel momento.

Quello che, invece ho amato, è stato il modo in cui spiega come, secondo lo zen, i meccanismi del desiderio, del possesso e degli stimoli ci fregano, portandoci nel pozzo senza fondo del consumismo, che dovrebbe portarci alla felicità, ma ci porta solo ad una spirale infinita di piacere e dolore.

Spiega anche come il denaro sia diventato il nostro maggiore riferimento in ogni circostanza, e questo ci limita molto. Ma possiamo anche trattare il denaro in un modo diverso e usarlo per essere felici: una guida zen. Principalmente acquistando ciò di cui si ha veramente bisogno e non ciò che si desidera.

Per concludere spiega come la liberarci del superfluo, soprattutto con la concentrazione, l’opposto delle distrazioni che cerchiamo costantemente. Il suo metodo per raggiungere la felicità è pratico e semplice, e allo stesso tempo rivoluzionario… Senza dipendere dal denaro.

 

L’avete letto? Vi è piaciuto? Raccontatemi la vostra esperienza con il libro… vi va?

0 Comments

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cambiando il modo in cui elaborate ogni evento che via via si presenta sul vostro cammino, potrete vivere una vita felice e realizzata, priva di disordine emotivo.

Dr. Wayne W. DyerDr. Wayne W. Dyeril mio sacro destino

 

Fatti il letto (2018)

Un’altro libro piccolo ma interessante è fatti il letto, scritto dall’ammiraglio William Harry Mcraven, in cui raccoglie i punti salienti del suo discorso davanti ai laureandi dell’università del Texas alla cerimonia di consegna dei diplomi. Un discorso pieno di empatia e coraggio, queste pagine hanno il contagioso potere di ispirare il lettore a dare il meglio di sé.

Mia moglie per finta (2011)

Oggi per San Valentino, voglio parlarvi di una fantastica commedia romantica all’ammericana: After Earth, con Adam Sandler , Jennifer Aniston e Nicole Kidman, che sembrano aver fatto un patto col diavolo per sembrare sempre giovanissime e perfette.

coerenza e responsabilità

La prossima settimana, all’incontro di facciamo pace, andremo avanti con il nostro progetto bestiale. Abbiamo già parlato di quello che ci manca e di quello che abbiamo, questa settimana lo guarderemo dal punto di vista delle responsabilità, di quello che dipende da noi, per ognuno dei sei aspetti…

fette di salame

Q ualche giorno fa, durante una conversazione con una collega sulla comunicazione, parlavamo delle così dette “fette di salame” che a volte abbiamo quando amiamo o apprezziamo troppo qualcuno e che interferiscono con quello che capiamo di quello che lui o lei dice.