fare polemica

La settimana scorsa si è sentito molto parlare di bisogno di cambiare, di clima, di ambiente, di futuro, di bambini e di proteste per sensibilizzare i potenti, i governanti, e anche i votanti che, in teoria, li scelgono. Venerdì ci sono state delle manifestazioni in tutto il mondo, anche in Italia, molti si chiedono se adesso cambierà qualcosa.

La cosa più importante che ho da dire è che, davanti a una situazione del genere, ognuno di noi ha una scelta tra fare qualcosa o non fare nulla. E, coloro che scelgono di non fare nulla, spesso si giustificano facendo polemica al messaggero per togliere importanza al messaggio.

In questo caso… di Greta, la ragazzina che ha dato la sua faccia al movimento, che ha “iniziato” e “promosso” il tutto, ne hanno detto di tutti i colori, soprattutto in Italia. C’è chi ha detto che sembra un personaggio uscito da un film horror, a chi dice che è manovrata a chi dice che sbaglia bersaglio. Anche se qualcuno l’ha diffesa.

Su internet, su tutte le reti sociali, stanno girando messaggi e bufale di tutti i colori, da immagini del casino lasciato dietro le manifestazioni e critiche di qualsiasi tipo. E molti le condividono senza nemmeno controllare che siano vere. Per non parlare delle foto di Salvini con le trecce come la bambina.

Credo che sia un atteggiamento molto diffuso e che teniamo spesso. Vi siete mai chiesti in quante cose ci troviamo a fare lo stesso, a fare barzelette e polemica sulla superficie invece di indagare veramente e approfondire di più?

Che ne pensate? Vi sembra abbia una logica? Aspetto i vostri commenti…

0 Comments

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Primo accordo: Sii impeccabile con la parola. La parola è potente. Usatela nel modo giusto, usatela per condividere l’amore. Usate la magia bianca con tutti, cominciando da voi stessi.

Don Miguel RuizDon Miguel RuizI Quattro Accordi

 

Il Ritorno di Mary Poppins (2018)

Anche oggi, voglio parlare di immaginazione con Il Ritorno di Mary Poppins, molto particolare perchè è un musical e anche un mix di animazione e attori. Diciamo che a me piacciono tutti i generi, ma ve ne voglio parlare perchè credo che tutti abbiamo bisogno di questo tipo di messaggi… E, come cantano a metà film “non dovremmo giudicare un libro dalla copertina” nè un film dal suo genere.

di eroi e di battaglie

Oggi voglio farvi il primo aggiornamento sul progetto degli eroi, come dicevo, nel laboratorio stiamo ripercorrendo una versione adattata di quello che si chiama il viaggio dell’eroe. Un viaggio di crescita personale, fatto da riflessioni e cambiamenti interiori in risposta a sfide e cambiamenti esteriori.

corpo, mente e spirito

Ieri stavo riflettendo alla ricerca di una nuova metafora per rappresentare la nostra tripla natura, come corpo, mente e spirito, un po’ ispirata dai libri che sto leggendo e preparando ma anche dai discordi con alcune persone molto scettiche, e mi sono ricordata i disegni delle isole che avevo fatto per parlare di ponti e di tunnel.