fare foto

Ieri, all’incontro di facciamo pace, come previsto abbiamo parlato di come, quando raccontiamo la nostra vita, è come se stessimo facendo una foto e, come i fotografi, persino quando non si può cambiare la scena, possiamo giocare con le lenti, lo zoom e anche l’angolazione.

 Abbiamo ripreso lo strumento della ruota della vita, che già avevamo rivisitato a gennaio come la ruota della bestia, e, invece di un punteggio abbiamo dato una breve descrizione ad ogni aspetto della nostra vita.

Ognuno ha potuto valutare, con una frase, la sua visione nel momento attuale della sua situazione rispetto ad: amore, denaro, lavoro, salute, ambiente,  creatività, crescita interiore, il suo rapporto con la spiritualità, con il tempo libero o con la famiglia e amici.

Poi abbiamo visto come possiamo cambiare la nostra visione, la nostra versione, e come questi cambiamenti possono influire nella nostra vita di tutti i giorni, e nelle nostre scelte, facendoci sentire più forti o più deboli, ecc.

Tra le altre cose abbiamo cercato il realismo applicando ai nostri racconti descrittivi per ogni aspetto i meravigliosi quattro accordi come filtro per migliorare la nostra capacità descrittiva e la nostra abilità per osservare senza giudicare che tanto piaceva a Krishnamurti.

C’eravate? Vi è piaciuto? Spero di si e vi aspetto ai prossimi incontri…

0 Comments

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quarto accordo: Fai sempre del tuo meglio. Non dovete giudicarvi, sentirvi in colpa o punirvi se non riuscite a mantenere questi accordi. Se fate del vostro meglio, vi sentirete bene.

Don Miguel RuizDon Miguel RuizI Quattro Accordi

 

Scusate se esisto (2014)

Scusate se esisto (2014)

Oggi voglio parlarvi di nuovo di una commedia italiana con la meravigliosa Paola Cortellesi e un bellissimo e delizioso Raoul Bova gay, Scusate se esisto!. L’ennesima dimostrazione dell’umore che serve per vivere in questo nostro paese con le sue complessità e paradossi.

questione di priorità

questione di priorità

Ieri, all’incontro di facciamo pace, come previsto abbiamo parlato di valori e di priorità. Abbiamo visto chein un mondo complesso come quello in cui viviamo definire le nostre priorità se non vogliamo che le definiscano le circostanze o qualcun’altro.

voglio il gelato

voglio il gelato

Tanti anni fa, quando sono arrivata in Italia, ho fatto l’animatrice volontaria per un progetto di accoglienza di bambini bielorussi. Stavano in Italia due settimane e anche se la sera stavano con le famiglie, durante il giorno li tenevamo tutti insieme e li portavamo in piscina, a giocare, ecc.