Evolvi il Tuo Cervello (2012)

Un libro molto interessante parlando di cambiare è il meraviglioso Evolvi il tuo cervello, di Joe Dispenza, sul nostro cervello e i suoi automatismi, la neuroplasticità, sulla nostra mente, sul nostro potere, e su come possiamo imparare ad usarli invece di farci usare.

Parla di come si è sviluppato il nostro cervello, non solo durante la nostra vita ma anche durante l’evoluzione, giacchè, in qualche modo, le nostre cellule e il nostro cervello sono il frutto dell’evoluzione della specie, oltre a della nostra individualità. Partendo dal fatto che nel nostro cervello ci sono diversi lobi, con diverse funzionalità e diverse capacità, che sono nati durante l’evoluzione per rispondere a nuove necessità:

  • Il cervello rettiliano, così chiamato perché il suo aspetto è simile a quello del cervello di un rettile, rappresenta la parte più antica del cervello, essendosi evoluta più di 500 milioni di anni fa, ed è legata all’aggressività, alla violenza e a una pulsione distruttiva e persino autodistruttiva.
  • Il cervello limbico, avrebbe fatto la sua comparsa da 300 a 200 milioni di anni fa, quando l’individuo diventa parte di un ecosistema in cui ci sono possibilità di mangiare ed essere mangiato, infatti è una fabbrica chimica e dirige la digestione, la pressione arteriale, gli ormoni e soprattutto, il pericolo, scegliendo fra fuggire o lottare.
  • Il neocervello o neocortex invece apparve circa 100 milioni di anni fa ed è ciò che ci dà la nostra peculiare qualità umana, impara a collaborare e a prevedere sempre più mosse.

Dispenza ci insegna come si collega questo con la mente, e come, partendo da questa base, ognuno di noi continua a svilupparsi in un certo modo e  a trasmettere questo sviluppo ai membri della propria famiglia.

In questo momento storico, il mondo della mente ha fatto passi da gigante con la scienza e questo ci ha messo davanti a nuove prove e nuove sfide, il nostro cervello è pronto ma… ci mancano l’educazione e l’allenamento.

L’avete letto? Vi è piaciuto? Raccontatemi la vostra esperienza con il libro… vi va?

0 Comments

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quarto accordo: Fai sempre del tuo meglio. Non dovete giudicarvi, sentirvi in colpa o punirvi se non riuscite a mantenere questi accordi. Se fate del vostro meglio, vi sentirete bene.

Don Miguel RuizDon Miguel RuizI Quattro Accordi

 

ancora seduzione…

Continuando con il discorso della settimana scorsa, e con l’acronimo, vedremo le altre componenti che sono rimaste senza dettagliare nel primo articolo… eravamo rimaste allo zoom…

apprezzare e disprezzare

Una delle premesse del nuovo paradigma che facciamo più fatica a interiorizzare è il fatto che si dice che la realtà è neutra, che non è nè bella nè brutta, nè positiva nè negativa, nè giusta o sbagliata. Questo succede principalmente perchè ci hanno insegnato che c’è qualcosa di corretto e perfetto e che tutto il resto deve essere aggiustato.

tirare alla cieca

C’era una volta un Maestro zen che era un vero campione nell’arte del tiro con l’arco. Una mattina invitò il suo discepolo preferito a osservare una dimostrazione della sua abilità. Anche se l’aveva visto centinaia di volte, comunque obbedì al suo Maestro. Si recarono nel bosco accanto al monastero e raggiunsero un albero di quercia.

Il piccolo principe (1943)

Oggi voglio parlare di uno dei libri classici dello sviluppo personale anche se non è scritto da un guru, ma da un aviatore e scrittore, una persona con una personalissima capacità di osservare il mondo, Il piccolo principe, amato da tutti e da tenere sempre presente quando ci troviamo troppo imprigionati nei nostri ruoli di adulti.

Marina (2013)

Oggi voglio parlarvi di un’altro film basato su una storia vera, italiana questa volta, la storia di un uomo eccezionale, Rocco Granata, che ha fatto sognare molte persone con la sua musica, e con la canzone che da titolo al film: Marina. Una musica leggera, ballabile, e allegra, che poco fa immaginare delle difficoltà che ha dovuto attraversare nella sua vita.

se ti ho incuriosito...