enneatipo o enneatipi

Al prossimo incontro di facciamo pace, parleremo ancora di enneatipi, di ali e di livelli di salute. Perchè sebbene tutta questa storia dell’enneagramma sia molto semplice può essere anche ingannosa nel momento in cui crediamo di aver capito tutto e lo usiamo per giudicare e prevedere invece che per comprendere.

Come tutti i concetti e le tecniche di cui parliamo in questi incontri,  le cose che impariamo su come funziona la nostra mente e il nostro mondo sono solo indizzi, non regole ferree, sono spunti di riflessione, che possono aiutarci ad aumentare la nostra consapevolezza.

 Dicevamo che, anche se secondo l’enneagramma ognuno ha un tipo, nel capirlo è facile che proiettiamo dei nostri pensieri e questo ci porti fuori strada. Ma a complicare le cose si mettono le ali e i livelli di salute.

Ogni enneatipo può avere, o non avere, un ala (uno dei due enneatipi vicini) che lo condiziona, perciò le loro caratteristiche si mischiano ed è difficile distinguerli. Per esempio la persona calma, pacifista che quando viene messa sotto troppa pressione diventa un guerriero aggressivo. Diciamo che è un 9 con ala 8.

D’altro canto, ogni numero ha quello che chiamiamo tre livelli di salute a seconda della consapevolezza. Un livello malato di qualsiasi numero diventerà egoista e pauroso, in contatto con i più bassi istinti. A volte un 1 molto malato può sommigliare più ad un 6 molto malato che ad un 1 sano.

Conoscete l’enneagramma? Vi ho incuriositi? Venite e parliamone…

0 Comments

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

La sconfitta è uno stato mentale: nessuno viene mai sconfitto, a meno che non abbia accettato la sconfitta come una realtà.

 

Il Cigno Nero (2014)

I n diversi momenti in queste settimane mi sono trovate frasi e questo autore, Nassim Nicholas Taleb, che mi hanno colpita particolarmente. Appena sono riuscita ho cercato qualcosa di suo e, come spesso mi capita, ho letto due libri di fila. Oggi voglio parlarvi del più famoso: Il cigno nero, meraviglioso.

Yuli (2018)

Questa settimana, voglio parlarvi di un film cubano, Yuli, con il grandioso Carlos Acosta, basato libro autobiografico del ballerino, No Way Home. Il film racconta la vita e la passione di questo grandissimo danzatore che è stato paragonati a Mikhail Barysnikov e Rudolf Nureyev…

ricrescere senza paura

Ieri, all’evento di facciamo pace abbiamo parlato di come nella nostra società siamo abituati a vivere nella paura ma possiamo sempre decidere di ricrescere nell’amore. Possiamo sempre renderci conto di quando emozioni come la paura ci stanno salvando o stanno fermando la nostra evoluzione.

scintille e fiamme

Parlando di emozioni, mi piace pensare che hanno una doppia causa, dal momento che sono delle reazioni che vengono da dentro ma lo fanno in risposta a situazioni che succedono sia dentro che fuori di noi.