enneatipo o enneatipi

Al prossimo incontro di facciamo pace, parleremo ancora di enneatipi, di ali e di livelli di salute. Perchè sebbene tutta questa storia dell’enneagramma sia molto semplice può essere anche ingannosa nel momento in cui crediamo di aver capito tutto e lo usiamo per giudicare e prevedere invece che per comprendere.

Come tutti i concetti e le tecniche di cui parliamo in questi incontri,  le cose che impariamo su come funziona la nostra mente e il nostro mondo sono solo indizzi, non regole ferree, sono spunti di riflessione, che possono aiutarci ad aumentare la nostra consapevolezza.

 Dicevamo che, anche se secondo l’enneagramma ognuno ha un tipo, nel capirlo è facile che proiettiamo dei nostri pensieri e questo ci porti fuori strada. Ma a complicare le cose si mettono le ali e i livelli di salute.

Ogni enneatipo può avere, o non avere, un ala (uno dei due enneatipi vicini) che lo condiziona, perciò le loro caratteristiche si mischiano ed è difficile distinguerli. Per esempio la persona calma, pacifista che quando viene messa sotto troppa pressione diventa un guerriero aggressivo. Diciamo che è un 9 con ala 8.

D’altro canto, ogni numero ha quello che chiamiamo tre livelli di salute a seconda della consapevolezza. Un livello malato di qualsiasi numero diventerà egoista e pauroso, in contatto con i più bassi istinti. A volte un 1 molto malato può sommigliare più ad un 6 molto malato che ad un 1 sano.

Conoscete l’enneagramma? Vi ho incuriositi? Venite e parliamone…

0 Comments

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ma cosa facciamo, in genere, quando abbiamo un sentimento negativo? "È colpa sua. Deve cambiare". No! Il mondo è a posto. Chi deve cambiare siete voi.

 

Il Ritorno di Mary Poppins (2018)

Anche oggi, voglio parlare di immaginazione con Il Ritorno di Mary Poppins, molto particolare perchè è un musical e anche un mix di animazione e attori. Diciamo che a me piacciono tutti i generi, ma ve ne voglio parlare perchè credo che tutti abbiamo bisogno di questo tipo di messaggi… E, come cantano a metà film “non dovremmo giudicare un libro dalla copertina” nè un film dal suo genere.

di eroi e di battaglie

Oggi voglio farvi il primo aggiornamento sul progetto degli eroi, come dicevo, nel laboratorio stiamo ripercorrendo una versione adattata di quello che si chiama il viaggio dell’eroe. Un viaggio di crescita personale, fatto da riflessioni e cambiamenti interiori in risposta a sfide e cambiamenti esteriori.

corpo, mente e spirito

Ieri stavo riflettendo alla ricerca di una nuova metafora per rappresentare la nostra tripla natura, come corpo, mente e spirito, un po’ ispirata dai libri che sto leggendo e preparando ma anche dai discordi con alcune persone molto scettiche, e mi sono ricordata i disegni delle isole che avevo fatto per parlare di ponti e di tunnel.

come si perde la vita

Dicono che c’era una volta un bambino che viveva con i nonni perchè i genitori erano morti quando era molto piccolo. I nonni erano anziani ma arzilli e non gli fecero mai mancare nulla. Cresceva felice e sereno finchè un giorno venne a mancare anche la nonna.