Empatia

Spesso vi parlo dell’importanza delle parole. Di come per usiamo le parole senza pensarci molto, inconsapevoli del loro effetto su di noi. Abbiamo parlato di parole il cui significato crea fraintendimenti, come amore, sesso, denaro, abbondanza… o che hanno due significati quasi opposti e ci viene imposto uno dei due come unico (come dicevamo della responsabilità).

Oggi voglio parlarvi di un caso molto particolare, la parola empatia. Molti credono di sapere cosa vuol dire, ma pochi lo sanno e ancora meno lo riescono a mettere in pratica…

L’empatia è una delle capacità dell’intelligenza emotiva che meno si conoscono… serve per aiutare gli altri, nel modo più funzionale e meno invadente. Lo sappiamo che aiutare è difficile perchè le persone spesso quando cerchiamo di aiutarle si difendono e rifiutano l’aiuto. Questo è perchè si sentono inferiori e bisognosi, e vedono nell’aiuto un giudizio severo per quanto nascosto.

Molti pensano che la parola empatia c’entri con simpatia. Pensano che per aiutare qualcuno serva la simpatia, tirarlo su, fargli sorridere… ma io credo sia molto più utile l’empatia. Perchè quando uno è giù, non riesce veramente a sorridere di cuore, solo superficialmente… invece l’empatia arriva alle profondità dell’anima.

L’empatia è la capacità di capire l’altra persona, di comprendere la sua sofferenza, di sentire il suo dolore, di ricordare di essere stato male quanto lui sta male adesso. Di scendere nelle sue profondità e prenderlo per mano per risalirci insieme.

Tutti siamo stati giù, forse non abbiamo avuto gli stessi problemi, forse non abbiamo avuto le stesse paure, forse non ci è successo esattamente la stessa cosa, ma i sintomi li conosciamo e li possiamo ricordare. Quel ricordo può aiutarci a connettere con l’altro. Dobbiamo solo fare attenzione a non perderci dentro.

Può sembrare difficile, ma possiamo provare, alleniamoci!

0 Comments

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Praticate la gentilezza verso voi stessi e gli altri ogni volta che vi è possibile. Desistete dal bisogno di aver ragione e di vincere e optate invece per essere gentili: ben presto conoscerete la gioia della pace interiore.

Wayne W DyerWayne W DyerInventarsi la vita

 

Criminali come noi (2019)

Criminali come noi (2019)

Oggi voglio parlarvi di un film argentino, bellissimo, che parla di una crisi economica come quella che si dice stia arrivando dopo il coronavirus, con Ricardo Darín, che in spagnolo ha il titolo meraviglioso di La odisea de los Giles, e hanno tristemente tradotto come Criminali Come Noi.

filtrare le notizie

filtrare le notizie

In questi giorni continuano ad arrivare messaggi di ogni tipo, su quello che sta sucedendo, nel nostro paese, negli altri paesi, che possono influenzare il nostro stato d’animo dando fuoco alle nostre emozioni più distruttive, come la paura e la rabbia.

il conto

il conto

Dopo un po’ di giorni, in cui tutti parlano di coronavirus, degli effetti della malattia e delle misure prese per sottometterla che stanno mettendo in moto i diversi paesi, dei suoi effetti anche economici, psicologici e sulla società, voglio dirmi la mia.

obiettivi comuni

obiettivi comuni

Dicono che c’era una volta un preside preoccupato perchè i suoi allievi erano sempre più competitivo fra di loro, non si aiutavano, facevano fatica a fare lavoretti e ricerche di gruppo. Quando iniziarono a snobbare i più deboli e lenti decise che bisognava fare qualcosa.