Due fidanzati per Juliette (2017)

Questa settimana voglio parlarvi di nuovo di una commedia francese, leggera, simpatica, in cui si possono trovare spunti molto credibili conoscendo la psicobiologia e la psicologia di tante teorie: Due fidanzati per Juliette

Racconta la storia di una donna con dei seri problemi per decidere qualsiasi cosa. La sua paura delle decisioni è così radicata che è persino ereditata da sua madre (psicogenealogia).

Quando la mamma muore in un incidente d’auto e il padre dice “lo sapevo che non doveva fare quella strada” decide di mettere tutte le decisioni della sua vita in mano a lui.

Ad un certo punto il suo fidanzato la lascia proprio per questa sua incapacità e, nella sua ricerca di un nuovo partner, si innamora di due uomini contemporaneamente, uno è un cuoco come suo padre. L’altro è qualcosa di completamente diverso.

Nella sua incapacità di scegliere va avanti con tutte fino a quando viene scoperta e deve assolutamente decidere. Ma, anche lì, uno dei due le propone di prendere il posto del padre, prendendo tutte le decisioni al posto suo.

Quello che mi è piaciuto di più è stato il modo in cui lei, ad un certo punto, si accorge di quel che sta succedendo, la spiegazione che da il marito dell’amica (tratta da un giornalino femminile) e la soluzione che propone (che sembra sempre tratta da un libro di Nardone)

L’avete visto? Vi è piaciuto? Se no, ve lo consiglio…

0 Comments

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quarto accordo: Fai sempre del tuo meglio. Non dovete giudicarvi, sentirvi in colpa o punirvi se non riuscite a mantenere questi accordi. Se fate del vostro meglio, vi sentirete bene.

Don Miguel RuizDon Miguel RuizI Quattro Accordi

 

fiducia

fiducia

La settimana prossima, all’incontro di facciamo pace, parleremo di una delle caratteristiche delle persone che riescono ad approfittare delle opportunità, delle persone che hanno più successo nella vita, la fiducia.

va bene così

va bene così

In questo momento storico ci sono molte persone, anche citando testi spirituali e sacri, che, con la scusa del pensiero positivo, ci propongono un atteggiamento “menefreghista” come unica alternativa per essere felici in un mondo che sembra quasi tutto storto.

la dignità

la dignità

Dicono che moltissimi anni fa, in una scuola di filosofia, un allievo rifletteva sul paradosso di Epicuro. Dopo che l’aveva sentito a lezione la prima volta, non poteva smettere di pensarci, ne aveva parlato con insegnanti e compagni di classe. Era convinti ci fosse una soluzione e voleva trovarla.

I Guardiani del Destino (2011)

I Guardiani del Destino (2011)

Lo scorso weekend, tra i film che abbiamo visto al seminario di Igor Sibaldi sulle Conversazioni con gli dei, c’era I guardiani del destino, con Matt Damon e Emily Blunt. Una riflessione molto interessante sul destino e i piani che ha in serbo per noi.