conflitti di desideri

Ieri sera, all’incontro di facciamo pace, abbiamo parlato di desideri, di come definirli e metterli bianco su nero, per chiedere aiuto all’universo o, per gli scettici, almeno per fare chiarezza e di aumentare la nostra consapevolezza su quello che vogliamo e quello che desideriamo e sulle ragioni per cui, spesso, non lo otteniamo.

 Perchè la maggior parte delle volte non otteniamo ciò che desideriamo per un conflitto fra diversi desideri… e solo facendo chiarezza su ogni cosa che desideriamo possiamo fare luce sui punti in cui si fanno concorrenza.

Secondo la tecnica dei 101 desideri dovremmo scrivere 150 cose che vogliamo per scegliere 101. E poi l’uniiverso si occuperà di tutto e li farà avverare se li definiamo seguento queste premesse:

  1. iniziando con io voglio o io desidero;
  2. in positivo, niente negazioni;
  3. chiedere quello che vogliamo e non soldi;
  4. il più concreti possibile
  5. evitando paragoni, desideri originali;
  6. per noi e non per altri;
  7. senza ripetizioni, senza desideri seriali;
  8. senza diminutivi o vezzeggiativi;
  9. massimo 14 parole (un fiato);
  10. senza chiedere cose con persone concrete…

 Cosa ne pensate? C’eravate all’incontro? Avete mai provato la tecnica? Qualcosa da aggiungere?

0 Comments

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tu non sei solo la persona che in precedenza hai deciso di essere, ma quella che scegli di essere oggi.

Dr. Wayne W. DyerDr. Wayne W. DyerLe tue zone erronee

 

Psicotrappole (2013)

Questa settimana sono tornata a leggere qualcosa di Giorgio Nardone, che era da molto che non leggevo, e ho scelto Psicotrappole, che parla di come spesso ci costruiamo, la nostra mente costruisce, delle trappole in cui cadiamo sperando che comportamenti che hanno funzionato in passato debbano per forza funzionare di nuovo.

Malati di sesso (2018)

Anche questa settimana, una commedia italiana, Malati di sesso, con Francesco Apolloni, che oltre a protagonista è anche sceneggiatore e Gaia Bermani Amaral. Una commedia sentimentale sull’amore e il sesso, sulle donne e gli uomini, molto più simili di quanto normalmente ce li raccontino.

ma… tu, ti ami?

Dopo l’incontro della settimana scorsa di facciamo pace, parlando di quanto ci conosciamo siamo finiti a parlare di quanto dipendiamo gli uni dagli altri e ho avuto una delle mie piccole illuminazioni sull’amore incondizionato e sulle basi su cui si possa costruire.

amore, in che senso?

Spesso mi capita di sentire delle persone che dicono che l’amore per gli animali o “ricevuto” dagli animali è meglio di quello delle persone. Dicono che i cani siano più fedeli, che ci amino incondizionatamente e che sia meglio avere affianco un cane che un uomo…