come si perde la vita

Dicono che c’era una volta un bambino che viveva con i nonni perchè i genitori erano morti quando era molto piccolo. I nonni erano anziani ma arzilli e non gli fecero mai mancare nulla. Cresceva felice e sereno finchè un giorno venne a mancare anche la nonna. Quando, dopo il funerale, furono andati via tutti, si sedete vicino al nonno e gli chiese:

– Nonno, qualcuno ha detto che la nonna ha perso la vita, cosa vuol dire perdere la vita?

– Figliolo – disse il nonno – ci sono molti modi in cui si può perdere la vita, tua nonna l’ha persa quando è morta, questo è inevitabile, tutti dobbiamo morire prima o poi, ma molti lo fanno anche in vita… e io vorrei insegnarti a vivere come abbiamo vissuto noi, senza buttare via un prezioso momento.

– Molti perdono la vita vivendo quella degli altri e non la propria, criticando gli errori degli altri e ignorando i propri. Dicendo a tutti quello che dovrebbero fare senza mai fermarsi a riflettere su quello che potrebbero fare loro.

– Altri vivendo il proprio tempo invidiando gli altri senza cercare di migliorare se stessi. Lamentandosi in ogni momento dei fallimenti invece di cercare soluzioni e nuove strde che portino al successo. Focalizzandosi sulle cose negative smettendo di godersi quelle positive.

 – La vita è un dono prezioso, che non va spreccato, non va rischiato o ignorato. Il tempo è prezioso, e non è infinito. Molti perdono la vita molto prima di smettere di respirare, quando smettono di cercare di essere felici.

0 Comments

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Se prendete la vostra felicità e la mettete nelle mani di un'altra persona, prima o poi quella persona la distruggerà.

 

Il Ritorno di Mary Poppins (2018)

Anche oggi, voglio parlare di immaginazione con Il Ritorno di Mary Poppins, molto particolare perchè è un musical e anche un mix di animazione e attori. Diciamo che a me piacciono tutti i generi, ma ve ne voglio parlare perchè credo che tutti abbiamo bisogno di questo tipo di messaggi… E, come cantano a metà film “non dovremmo giudicare un libro dalla copertina” nè un film dal suo genere.

di eroi e di battaglie

Oggi voglio farvi il primo aggiornamento sul progetto degli eroi, come dicevo, nel laboratorio stiamo ripercorrendo una versione adattata di quello che si chiama il viaggio dell’eroe. Un viaggio di crescita personale, fatto da riflessioni e cambiamenti interiori in risposta a sfide e cambiamenti esteriori.

corpo, mente e spirito

Ieri stavo riflettendo alla ricerca di una nuova metafora per rappresentare la nostra tripla natura, come corpo, mente e spirito, un po’ ispirata dai libri che sto leggendo e preparando ma anche dai discordi con alcune persone molto scettiche, e mi sono ricordata i disegni delle isole che avevo fatto per parlare di ponti e di tunnel.