coerenza e responsabilità

La prossima settimana, all’incontro di facciamo pace, andremo avanti con il nostro progetto bestiale. Parleremo di responsabilità, come previsto l’ultima volta, e di coerenza. Perchè anche la coerenza è un concetto che spesso viene malinteso e “pilottato” per tagliarci le ali e tenerci fermi e sotto controllo…

La coerenza, in teoria, è quando quel che si fa e quel che si dice sono in sintonia. Ma questo non vuol dire che non possiamo cambiare idea. Questo concetto rappresenta la coerenza più superficiale. In realtà si può cambiare idea, strada, atteggiamento, senza perdere la coerenza e in maniera responsabile.

La prima coerenza deve essere quella profonda, quella dei valori che  ispirano sia quello che diciamo che quello che facciamo. Quando decidiamo di cambiare qualcosa, quando decidiamo di rinunciare a qualcosa o di cercare qualcosa di nuovo, per essere coerenti dobbiamo mantenerci fedeli ai nostri valori.

Molti ci chiederanno di essere fedeli ai loro valori, o ancora peggio, a dei valori “generali” che sono validi per tutti, ma in quei valori è facile perdersi. Perchè i valori del gruppo sono così “ideali” che a volte non sono appliccabili alla realtà.

In questo incontro parleremo dei nostri valori e delle nostre responsabilità, vedremo se ci sentiamo coerenti o se c’è qualcosa che “sembra” portarci all’incoerenza. E, chiaramente, vedremo come possiamo migliorare la nostra sensazione di coerenza perchè è una delle componenti della felicità che cerchiamo.

E, come promesso, prima ripasseremo i contenuti degli ultimi incontri, controlleremo i risultati ed eventuali difficoltà di chi abbia provato a mettere in moto la ruota e la torta e le eventuali domande e perplessità di chi non sia riuscito…

Cosa ne pensate? Vi ho incuriositi? Venite e continueremo il discorso…

0 Comments

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vecchie convinzioni non ti portano a nuovo formaggio

 

Il Cigno Nero (2014)

I n diversi momenti in queste settimane mi sono trovate frasi e questo autore, Nassim Nicholas Taleb, che mi hanno colpita particolarmente. Appena sono riuscita ho cercato qualcosa di suo e, come spesso mi capita, ho letto due libri di fila. Oggi voglio parlarvi del più famoso: Il cigno nero, meraviglioso.

Yuli (2018)

Questa settimana, voglio parlarvi di un film cubano, Yuli, con il grandioso Carlos Acosta, basato libro autobiografico del ballerino, No Way Home. Il film racconta la vita e la passione di questo grandissimo danzatore che è stato paragonati a Mikhail Barysnikov e Rudolf Nureyev…

ricrescere senza paura

Ieri, all’evento di facciamo pace abbiamo parlato di come nella nostra società siamo abituati a vivere nella paura ma possiamo sempre decidere di ricrescere nell’amore. Possiamo sempre renderci conto di quando emozioni come la paura ci stanno salvando o stanno fermando la nostra evoluzione.

scintille e fiamme

Parlando di emozioni, mi piace pensare che hanno una doppia causa, dal momento che sono delle reazioni che vengono da dentro ma lo fanno in risposta a situazioni che succedono sia dentro che fuori di noi.