che ne sai di te?

Ieri all’incontro di facciamo pace, come promesso, abbiamo riflettuto su chi siamo e su quanti siamo, sulle voci nella nostra testa e su come fare per aumentare la nostra consapevolezza e la nostra capacità di ascoltare queste voci e di guardarle in faccia, come in uno specchio.

 Abbiamo parlato di come nascono le voci, ogni volta che c’è qualcosa che ci sconvolge, che succede qualcosa di brutto e inatteso, o che non succede qualcosa di buono che aspettavamo, è come se una parte di noi si staccasse, e rimanesse dentro di noi, ferma nel suo sviluppo, come un consulente interno.

È come se, all’interno della nostra testa, ci fossero tante persone o personalità, di diverse età con la stessa faccia, ognuna con le idee che avevamo quando è successo quello che la ha fatta nascere.

E abbiamo parlato di alcune tecniche, come quella del parts’ party, per poter farle parlare e riassorbirle. In modo di riavere le loro risorse sotto il nostro comando.

Di ballare con loro allo specchio come in questo video. Ascoltando quello che hanno da dire e abbracciando loro quando ne hanno bisogno.

C’eravate? Vi è piaciuto? Spero di si e vi aspetto ai prossimi incontri…

0 Comments

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ma cosa facciamo, in genere, quando abbiamo un sentimento negativo? "È colpa sua. Deve cambiare". No! Il mondo è a posto. Chi deve cambiare siete voi.

 

L’Arte di Pensare Chiaro (2013)

L’Arte di Pensare Chiaro (2013)

Oggi voglio parlarvi di un’altro libro molto pratico, L’Arte di Pensare Chiaro (e di lasciare agli altri le idee confuse) di Rolf Dobelli, un libricino di racconti con sostanza, non è nè un romanzo nè un saggio ma è insieme di riflessioni sulla vita.

Criminali come noi (2019)

Criminali come noi (2019)

Oggi voglio parlarvi di un film argentino, bellissimo, che parla di una crisi economica come quella che si dice stia arrivando dopo il coronavirus, con Ricardo Darín, che in spagnolo ha il titolo meraviglioso di La odisea de los Giles, e hanno tristemente tradotto come Criminali Come Noi.

filtrare le notizie

filtrare le notizie

In questi giorni continuano ad arrivare messaggi di ogni tipo, su quello che sta sucedendo, nel nostro paese, negli altri paesi, che possono influenzare il nostro stato d’animo dando fuoco alle nostre emozioni più distruttive, come la paura e la rabbia.

il conto

il conto

Dopo un po’ di giorni, in cui tutti parlano di coronavirus, degli effetti della malattia e delle misure prese per sottometterla che stanno mettendo in moto i diversi paesi, dei suoi effetti anche economici, psicologici e sulla società, voglio dirmi la mia.