capire bene il problema

La settimna scorsa abbiamo parlato molto con diverse persone di come spesso quando non riusciamo a risolvere i problemi, ci ostiniamo a provare diverse soluzioni o a rincarare le dosi delle stesse, ma raramente funziona. Ci arrabbiamo sempre di più ed entriamo in un loop di frustrazione sempre maggiore quando in realtà dovremo riesaminare il problema.

A me, una delle frasi che più mi ha sconvolto la vita è stata questa: “quando la soluzione ad un problema non funziona, forse il problema non è la soluzione, ma il problema”. La prima volta bisogna leggerla, o pensarla, più volte… per mandarla giù perchè sembra uno scioglilingua. Voglio spiegarvela con un esempio. Infatti voglio raccontarvi una storia vera, successa all’inizio dell’estate, a me.

Chi mi conosce sa che la cosa in cui riesco a seguire meno i miei consigli è quella di fare solo una cosa alla volta. Faccio veramente fatica a finire le cose e mi sento meglio nel caos che in un finto ordine. Come il mio solito, stavo ordinando vestiti, miei e delle mie figlie, piegando e preparando quelli da mettere nei cassetti appena lavati e anche facendo un po’ di cambio di stagione che preferisco farlo poco a poco; in più, approfittando che le ragazze erano già in vacanza, stavo organizzando cose che non usiamo più per darle via, e anche i miei appunti e documenti in un’attività di space clearing a modo mio… perciò la casa era piena, ogni tavolo, sedia e mensola.

Allo stesso tempo aggiustavo un computer che da più di un anno ha dei problemi… e, mentre lui lavorava da solo, facendo aggiornamenti su aggiornamenti, ho deciso di lasciare tutto a metà per lavare il frigo e sbrinare il freezer approfittando che non c’era nessuno in casa e perciò anche loro erano particolarmente vuoti. Ad un certo punto sono andata a dormire e ho lasciato che il computer lavorasse da solo.

Il giorno dopo quando mi sono alzata, il computer non si accendeva. Il tecnico che c’è in me ha cambiato presa sperando che il problema non fossero nè il computer nè il cavo. E ha funzionato, perciò ho aggiunto alla lista di cose da comprare una nuova presa (una presa multipla che ho messo a muro affianco al frigo) esattamente uguale a quella che si era rotta. Ma, poi, pulendo per terra, ho notato che la multipresa era solo staccata.

Il problema l’avrei risolto anche comprando quella nuova ma non avendolo capito bene, avrei spreccato energie e denaro; perchè non lo avevo capito bene.

0 Comments

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per assurdo, meno ti soffermi sull’obiettivo finale e più presto ci arriverai. Se tieni un occhio sempre fisso sulla destinazione, te ne rimane solamente uno per guidarti lungo il viaggio.

 

normale manutenzione

Come dicevamo la settimana scorsa, di nuovo è arrivato dicembre, momento di regali di Natale e anche di bilanci. Mi sembra una sana abitudine (non tutto è da buttare nel solito modo di fare) quella di approfittare di questo mese per fare dei bilanci. Delle cose che abbiamo, delle cose che volevamo, delle cose che abbiamo raggiunto o perso, di quelle a cui abbiamo rinunciato.

uscire dal bozzolo

Dicono che un giorno, apparve un piccolo buco in una crisalide e un uomo gentile ed educato, che passava di lì per caso, si fermò ad osservare la farfalla che, per varie ore, si sforzava per uscire da quel piccolo buco, ma era troppo piccolo, faceva troppa fatica,...

Fai Spazio nella Tua Vita (2016)

Oggi voglio parlare di un libro di cui mi sono innamorata tante volte che ho perso il conto. L’autore è Paolo Borzacchiello, uno dei massimi esperti di intelligenza linguistica applicata al business, e il libro si chiama La parola magica. L’ho comprato per caso ma… mentre lo leggevo, con una amica l’ho definito un corso di pnl e communicazione efficace travestito di romanzo, tra l’altro con una tematica e personaggi affascinanti.

L’amore ha due facce (1996)

Oggi voglio parlarvi di un’altro film italiano, con Raoul Bova e Luca Argentero, e, scusate se non ricordo nessun’altro nome, ma per me con quei due basta e avanza… Fratelli unici. Una commedia romantica di quelle che piacciono a me, con il suo spazio per riflettere, sull’amore, sulla memoria, sul perdono, e sulle seconde opportunità…

enneagramma pratico

Ieri sera, all’incontro di facciamo pace, abbiamo parlato di enneagramma e di enneatipi, fatto un test e risolto alcuni dubbi su come utilizzare al meglio questo strumento per migliorare i nostri rapporti con noi stessi e con tutti quelli che ci circondano, famiglia, amici, colleghi… che abbiano lo stesso enneatipo o enneatipi diversi.