cambiare

La prossima settimana non ci sarà incontro perchè il prossimo martedì è il primo maggio ed è festa, perciò il  prossimo incontro sarà l’otto maggio, e inizieremo un argomento molto “largo”,  che ognuno si potrà personalizzare e cucire addosso su misura. Parleremo del cambiamento, di cosa, come, quando e perchè cambiare.

Ma soprattutto parleremo delle due modalità di cambiamento che possiamo trovare in qualsiasi ambito, il cambiamento con le buone e quello con le cattive… e vi sorprenderà sapere che… con le buone… spesso è più difficile cambiare che con le cattive. Vi faccio un esemio, due persone vogliono smettere di fumare, una perchè l’ha vita le offre leggermente e con le buone il suggerimento di migliorare le sue abitudini, l’altra perchè il dottore le ha detto che ha un problema ai polmoni e che se continua a fumare non potrà vivere per vedere crescere i propri figli.

Molto probabilmente la forza di volontà che servirà al primo sarà molto maggiore di quella che servirà al secondo. Ma, spesso, se non basta la forza di volontà e non cambia l’abitudine, passerà dalla prima alla seconda situazione e, allora, quando vedrà che il rischio è diventato troppo alto, troverà quella forza che le mancava. Infatti, quando si parla di superazione personale, si dice spesso che ci sono due motivazioni principali, la disperazione e la decisione, e che la prima, anche se sembra più “brutta”, per paradossale che possa sembrare, è molto più “semplice”.

Cambiare come “reazione” ad una difficoltà, per allontanarci da qualcosa che non vogliamo è molto più facile ma da meno soddisfazioni di quante possa dare cambiare verso quello che vorremmo.

Cosa ne pensate? Vi ho incuriositi? Spero di si… se vi va di partecipare, vi aspetto!

0 Comments

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Primo accordo: Sii impeccabile con la parola. La parola è potente. Usatela nel modo giusto, usatela per condividere l’amore. Usate la magia bianca con tutti, cominciando da voi stessi.

Don Miguel RuizDon Miguel RuizI Quattro Accordi

 

Il Ritorno di Mary Poppins (2018)

Anche oggi, voglio parlare di immaginazione con Il Ritorno di Mary Poppins, molto particolare perchè è un musical e anche un mix di animazione e attori. Diciamo che a me piacciono tutti i generi, ma ve ne voglio parlare perchè credo che tutti abbiamo bisogno di questo tipo di messaggi… E, come cantano a metà film “non dovremmo giudicare un libro dalla copertina” nè un film dal suo genere.

di eroi e di battaglie

Oggi voglio farvi il primo aggiornamento sul progetto degli eroi, come dicevo, nel laboratorio stiamo ripercorrendo una versione adattata di quello che si chiama il viaggio dell’eroe. Un viaggio di crescita personale, fatto da riflessioni e cambiamenti interiori in risposta a sfide e cambiamenti esteriori.

corpo, mente e spirito

Ieri stavo riflettendo alla ricerca di una nuova metafora per rappresentare la nostra tripla natura, come corpo, mente e spirito, un po’ ispirata dai libri che sto leggendo e preparando ma anche dai discordi con alcune persone molto scettiche, e mi sono ricordata i disegni delle isole che avevo fatto per parlare di ponti e di tunnel.

come si perde la vita

Dicono che c’era una volta un bambino che viveva con i nonni perchè i genitori erano morti quando era molto piccolo. I nonni erano anziani ma arzilli e non gli fecero mai mancare nulla. Cresceva felice e sereno finchè un giorno venne a mancare anche la nonna.