auguri…

E, finalmente, è arrivato il 25 e il momento di fare gli auguri, forse non i soliti che fanno tutti, tipo salute, soldi e felicità, così banale e consumato, ma nemmeno quello che va di moda quest’anno, un po’ arrabbiato e reazionario nei confronti del buonismo. Io vi auguro di vivere, di essere sempre più consapevoli, e di prendervi la responsabilità della vostra vita!

Vi auguro di sbagliare e di imparare dei vostri sbagli. Vi auguro di cadere e di rialzarvi più forti, vi auguro di ricordare in ogni momento che è tutto un gioco, che nulla dura in eterno e di approfittare di ogni momento per fare quello che in quel momento potete fare. Di ricordare sempre che non potete scegliere quello che vi succede ma potete scegliere come viverlo, e che cambiando punto di vista, tutto può cambiare…

Se siete single e cercate un compagno o compagna vi auguro di godervi la solitudine e fare, da soli e con gli amici, tutte quelle cose che quando sarete in coppia non avrete più tempo o voglia di fare.

Se il treno che volevate prenotare è pieno e dovete prendere un altro che dura il doppio e fa mille fermate, di prendervi un bel libro, per esempio, e fare quelle cose che non riusciamo mai a fare perchè non riusciamo mai a stare seduti per così tanto tempo.

Se avete il pranzo di famiglia e non potete non andare, vi auguro di poter guardare i vecchi seccanti pensando a quando non ci saranno più e sentirete la loro mancanza, e in questo modo trovare la compassione che vi farà sentire meno quanto siano fastidiosi.

Vi auguro di scegliere, di imparare, di allenarvi e di diventare sempre più bravi nella regia della vostra vita, prendendo quello che l’universo vi invia  e facendo un capolavoro di gioia e di creatività.

0 Comments

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nelle mani di chi regala un fiore rimane sempre un po’ di profumo

 

A.M.O.R.E.

Martedì prossimo, all’evento di facciamo pace parleremo di un nuovo acronimo che farà la nostra vita migliore ogni volta che riusciremo a metterlo in pratica. Qualcosa che ci aiuterà a cambiare il senso in cui gira la spirale della nostra vita, passando dei circoli...

non dovevi

Una di quelle frasi che molti ripetono per “educazione” senza pensare bene cosa vuol dire, cosa stanno dicendo in realtà è “non dovevi”. Tipo quando ricevono un regalo, un favore, una spiegazione. Oggi vorrei riflettere un secondo su quanto possa essere distruttiva questa frase.

Anatomia della Coppia (2015)

In questi giorni ho letto il libro di Erica Francesca Poli, Anatomia della Coppia, I sette principi dell’amore. Un compendio di tante cose, con tanti spunti interessanti, dalla spiritualità alle neuroscenze e tante fonti, alcuni che conoscevo e altre che ho scoperto grazie a lei.