anche io amo gli animali

Dicono che c’era una volta, un saggio e venerato maestro, noto per la sua bontà nei confronti di tutti gli esseri viventi, che arrivò ad un monastero e chiese di essere ospitato per qualche giorno.

I monaci, che conoscevano la sua fama, lo ospitarono con grande piacere, gli offrirono la loro migliore stanza e gli mostrarono il loro monastero e la loro vita con grande onore e umiltà. Il monaco più anziano gli insegnò i campi e le stanze in cui i monaci lavoravano, le cucine e le sale per la preghiera.Poi continuarono a camminare verso un parco vicino dove il saggio si fermò ad osservare uno scoiattolo.

Stupito perchè non aveva visto stalle nè animali di nessun tipo nel monastero chiese:

– Come mai non ho visto nessun animale, non amate gli animali?
    – Proprio perchè gli amiamo non li abbiamo nel nostro monastero – rispose il monaco. – Sono creature del signore e le rispettiamo troppo per mangiarle o sfruttarle.
    – Anche io amo molto gli animali, una volta un pesce mi salvò la vita.

I due continuarono la loro passeggiata in silenzio, ascoltando i rumori del parco. Quando, quella sera, durante la cena, il monaco ricordando le parole del saggi, gli chiese di raccontare a tutti la storia di quella volta che il pesce gli aveva salvato la vita.

– Non c’è molto da raccontare, mi salvò la vita offrendomi la sua, ero solo in un ritiro di meditazione e stavo morendo di fame,  ho chiesto un segnale al signore e mi ha mandato quel pesce, sono riuscito a sopravvivere mangiandolo!

0 Comments

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quando due persone s’incontrano, e una sta a testa in giù, non è così semplice stabilire chi dei due sta nel verso giusto.

Jostein GaarderJostein GaarderC'è nessuno?

 

Nick lo scatenato (1984)

Nick lo scatenato (1984)

Questa settimana voglio parlare di nuovo di un film molto vecchio, con due fantastici Sylvester Stallone e Dolly Parton , Nick lo scatenato. Una bellissima commedia sulle possibilità, sull’allenamento, e sul coaching.

il salto quantico

il salto quantico

Molti coach e guru amano parlare di salti quantici, spesso li dipingono come qualcosa di complicato, di strano, di magico, quasi irragiungibile per molti. Secondo me il salto quantico è qualcosa di semplice (che non vuol dire facile) e ve ne parlerò al prossimo incontro di facciamo pace.

facile, facile

facile, facile

Viviamo in un mondo che è governato, tra altri “concetti” stres-santi e frustranti, dal culto del “facile, facile“. Siamo circondati da apparati e apparecchi che ci rendono la vita più facile ma questo potrebbe tornarci contro come un boomerang.