aggiustare il mondo

Dicono che c’era una volta uno scienziato molto bravo che viveva chiuso nel suo laboratorio cercando di trovare una formula per aggiustare il mondo. Gli anni passavano e la cosa sembrava sempre più difficle.

Un giorno sua figlia de sette anni  arrivò nel suo ufficio decisa ad aiutarlo nel suo obiettivo. Visto che non poteva mandarla via lo scienziato dovete inventarsi qualcosa per intrattenerla senza perdere troppo tempo. La prima cosa che gli venne in mente fu prendere una rivista in cui c’era un’immagine del globo e strappare la copertina in mille pezzi come fosse un puzzle.

—  Guarda, amore, ecco un’immagine del mondo, é tutto rotto — disse convinto che ci avrebbe messo almeno qualche giorno a finire, visto che la bimba non aveva mai visto l’immagine prima di romperlo — e dovremmo aggiustarlo. Puoi ricomportlo per me?

La bambina si sedete per terra in silenzio e il padre tornò alle sue domande e ai suoi calcoli. Dopo quel che sembrarono veramente troppo pochi minuti torno da suo papà. 

— Ho finito, ho finito — urlava felice —papá, ho finito!

Lo scienziato alzò gli occhi dalle sue note e, stupito, controllò che era vero. tutti i pezzi erano rimessi a posto, nel loro posto esatto.

— Com’è possibile che tu l’abbia finito così in fretta?– chiese incredulo.

— Era facile papà, visto che non riuscivo mi sono ricordata che mentre lo tagliavi, dall’altro lato c’era un uomo. Quello si che sapevo come aggiustarlo,  e quando l’ho fatto, e l’ho rigirato, tutto il mondo era a posto.

Lo scienziato, pasò dalla sorpresa alla gioia, sua figlia piccola aveva trovato la risposta che cercava da tempo, un cambio di paradigma. Era bastato un cambio di punto di vista, concentrarsi su quel che conosceva meglio, ed il miracolo era accaduto. L’abbracciò, la ringraziò e decise di prendersi una pausa per giocare con lei poter cambiare strategia anche lui.

0 Comments

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Incamminatevi sul sentiero della manifestazione della vostra spiritualità praticando l'amore incondizionato. Realizzerete la divina connessione liberandovi di tutti gli strumenti dell’io: giudizio, ira, moralismo, prediche, odio, rancore...

Wayne W DyerInventarsi la vita

 

Nick lo scatenato (1984)

Nick lo scatenato (1984)

Questa settimana voglio parlare di nuovo di un film molto vecchio, con due fantastici Sylvester Stallone e Dolly Parton , Nick lo scatenato. Una bellissima commedia sulle possibilità, sull’allenamento, e sul coaching.

il salto quantico

il salto quantico

Molti coach e guru amano parlare di salti quantici, spesso li dipingono come qualcosa di complicato, di strano, di magico, quasi irragiungibile per molti. Secondo me il salto quantico è qualcosa di semplice (che non vuol dire facile) e ve ne parlerò al prossimo incontro di facciamo pace.

facile, facile

facile, facile

Viviamo in un mondo che è governato, tra altri “concetti” stres-santi e frustranti, dal culto del “facile, facile“. Siamo circondati da apparati e apparecchi che ci rendono la vita più facile ma questo potrebbe tornarci contro come un boomerang.

mi sposo

mi sposo

Dicono che c’era una volta, un saggio e venerato maestro, noto per la sua bontà nei confronti di tutti gli esseri viventi, che arrivò ad un monastero e chiese di essere ospitato per qualche giorno.