After Earth (2012)

Questa settimana, voglio parlarvi di un’altro film meraviglioso sull’atteggiamento e sul potere di credere in noi stessi anche quando nessun’altro sembra farlo: After Earth, con Will Smith, e suo figlio Jaden, più cresciuto rispetto al bimbo di  La ricerca della felicità, ma ancora ragazzino.

Racconta la storia di un ragazzino che viene bocciato alla scuola militare per essere troppo spericolato e imprudente. Suo padre, che è un militare molto riconosciuto, anche se controvoglia lo porta a fare un viaggio che si torna un’avventura imprevista. Dopo un incidente sono gli unici due sopravvissuti. Il padre è ferito e il ragazzo dovrebbe portare avanti qualcosa per cui gli hanno detto che non sarebbe stato in grado…

Ve ne parlo perchè è un film che parla di coraggio e di credere in se stessi e anche perchè i protagonisti sono un padre e un figlio e il loro rapporto. Anche se è un film di fantascenza ambientato in un futuro destopico in cui l’uomo non è più sulla terra, mi sembra molto credibile: con un padre che è troppo concentrato sul suo lavoro e che vorrebbe che tutta la sua vita fosse ubbidiente, regolata e prevedibile. E un figlio che è disperato per dimostrare il suo valore e per venire apprezzato nella sua diversità, nella sua specialità.

<<la paura non è reale, il pericolo si lo è, ma la paura è una scelta>>

 Lo avete visto? Vi è piaciuto? Se no, ve lo consiglio…

0 Comments

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Incamminatevi sul sentiero della manifestazione della vostra spiritualità praticando l'amore incondizionato. Realizzerete la divina connessione liberandovi di tutti gli strumenti dell’io: giudizio, ira, moralismo, prediche, odio, rancore...

Wayne W DyerInventarsi la vita

 

non dovevi

Una di quelle frasi che molti ripetono per “educazione” senza pensare bene cosa vuol dire, cosa stanno dicendo in realtà è “non dovevi”. Tipo quando ricevono un regalo, un favore, una spiegazione. Oggi vorrei riflettere un secondo su quanto possa essere distruttiva questa frase.

Anatomia della Coppia (2015)

In questi giorni ho letto il libro di Erica Francesca Poli, Anatomia della Coppia, I sette principi dell’amore. Un compendio di tante cose, con tanti spunti interessanti, dalla spiritualità alle neuroscenze e tante fonti, alcuni che conoscevo e altre che ho scoperto grazie a lei.

Replicas (2018)

Questa settimana, voglio parlarvi di un film fantascientifico americano, con il grandioso Keanu Reeves, (che ricordiamo per il ruolo di Neo in Matrix): Replicas. Un film che riprende uno degli argomenti più classici, quello della non accettazione della morte, e del desiderio di risurrezione degli esseri che amiamo.