Ottimizzare, cambiare paradigma,

     ripensare oltre i luoghi comuni…

Il Cigno Nero (2014)

I n diversi momenti in queste settimane mi sono trovate frasi e questo autore, Nassim Nicholas Taleb, che mi hanno colpita particolarmente. Appena sono riuscita ho cercato qualcosa di suo e, come spesso mi capita, ho letto due libri di fila. Oggi voglio parlarvi del più famoso: Il cigno nero, meraviglioso.

Yuli (2018)

Questa settimana, voglio parlarvi di un film cubano, Yuli, con il grandioso Carlos Acosta, basato libro autobiografico del ballerino, No Way Home. Il film racconta la vita e la passione di questo grandissimo danzatore che è stato paragonati a Mikhail Barysnikov e Rudolf Nureyev…

ricrescere senza paura

Ieri, all’evento di facciamo pace abbiamo parlato di come nella nostra società siamo abituati a vivere nella paura ma possiamo sempre decidere di ricrescere nell’amore. Possiamo sempre renderci conto di quando emozioni come la paura ci stanno salvando o stanno fermando la nostra evoluzione.

scintille e fiamme

Parlando di emozioni, mi piace pensare che hanno una doppia causa, dal momento che sono delle reazioni che vengono da dentro ma lo fanno in risposta a situazioni che succedono sia dentro che fuori di noi.

i due falchi

Dicono che c’era una volta un re che ricevette in regalo due magnifici falchi. Erano falchi pellegrini, i più begli uccelli che avesse mai visto. Diede i suoi preziosi falchi al suo capo falconiere per allenarli. Ma i mesi passarono e un giorno il capo falconiere informò il re che c’era un problema.

La Scomparsa dell’Universo (2003)

In questi giorni ho letto il mio primo libro di Gary Renard, di cui avevo sentito molto parlare, La Scomparsa dell’Universo, un approfondimento del Corso in Miracoli di Helen Schucman, fatto da dialoghi con due “maestri ascesi” apparsi dal nulla sul suo divano per a rivelargli alcuni segreti scioccanti dell’esistenza e ad insegnargli i miracolosi poteri del perdono avanzato.

Indiavolato (2000)

Questa settimana, voglio parlarvi di un film che ho fatto fatica a finire, perchè all’inizio sfiora il ridicolo ed è più che scontato in molti momenti, ma poi sono stata felice di averlo visto. Indiavolato. Un film che parla di un uomo normalissimo innamorato della sua collega e del suo rapporto con i desideri.

amare se stessi

La settimana scorsa, all’evento di facciamo pace abbiamo parlato di come riempire la propria vita di amore. Anche prima di trovare con chi condividerlo, anche prima di incontrare qualcuno che ci ami e che ci ispiri amore, dovremmo tutti amare noi stessi. E la settimana prossima ripartiremo da lì.

condividere il taxi

Normalmente tutti pianifichiamo in avanti. Partendo da dove ci troviamo, immaginiamo i passi da dare per passare dalla nostra situazione a quella in cui vorremmo essere. Ma a volte le possibilità sono troppe o troppo poche e ci blocchiamo.

l’uccello a due teste

Dicono che c’era una volta un uccello a due teste e un solo corpo. Ogni testa aveva una sua personalità, un suo atteggiamento, una forma di vedere e di fare le cose, delle preferenze in qualsiasi materia o aspetto della vita. Per esempio, la testa di destra era vorace e abilissima nella ricerca del cibo, mentre quella di sinistra, altrettanto ghiotta, era piuttosto maldestra.

Il Cigno Nero (2014)

I n diversi momenti in queste settimane mi sono trovate frasi e questo autore, Nassim Nicholas Taleb, che mi hanno colpita particolarmente. Appena sono riuscita ho cercato qualcosa di suo e, come spesso mi capita, ho letto due libri di fila. Oggi voglio parlarvi del più famoso: Il cigno nero, meraviglioso.

Yuli (2018)

Questa settimana, voglio parlarvi di un film cubano, Yuli, con il grandioso Carlos Acosta, basato libro autobiografico del ballerino, No Way Home. Il film racconta la vita e la passione di questo grandissimo danzatore che è stato paragonati a Mikhail Barysnikov e Rudolf Nureyev…

ricrescere senza paura

Ieri, all’evento di facciamo pace abbiamo parlato di come nella nostra società siamo abituati a vivere nella paura ma possiamo sempre decidere di ricrescere nell’amore. Possiamo sempre renderci conto di quando emozioni come la paura ci stanno salvando o stanno fermando la nostra evoluzione.

scintille e fiamme

Parlando di emozioni, mi piace pensare che hanno una doppia causa, dal momento che sono delle reazioni che vengono da dentro ma lo fanno in risposta a situazioni che succedono sia dentro che fuori di noi.

i due falchi

Dicono che c’era una volta un re che ricevette in regalo due magnifici falchi. Erano falchi pellegrini, i più begli uccelli che avesse mai visto. Diede i suoi preziosi falchi al suo capo falconiere per allenarli. Ma i mesi passarono e un giorno il capo falconiere informò il re che c’era un problema.

La Scomparsa dell’Universo (2003)

In questi giorni ho letto il mio primo libro di Gary Renard, di cui avevo sentito molto parlare, La Scomparsa dell’Universo, un approfondimento del Corso in Miracoli di Helen Schucman, fatto da dialoghi con due “maestri ascesi” apparsi dal nulla sul suo divano per a rivelargli alcuni segreti scioccanti dell’esistenza e ad insegnargli i miracolosi poteri del perdono avanzato.

Indiavolato (2000)

Questa settimana, voglio parlarvi di un film che ho fatto fatica a finire, perchè all’inizio sfiora il ridicolo ed è più che scontato in molti momenti, ma poi sono stata felice di averlo visto. Indiavolato. Un film che parla di un uomo normalissimo innamorato della sua collega e del suo rapporto con i desideri.

amare se stessi

La settimana scorsa, all’evento di facciamo pace abbiamo parlato di come riempire la propria vita di amore. Anche prima di trovare con chi condividerlo, anche prima di incontrare qualcuno che ci ami e che ci ispiri amore, dovremmo tutti amare noi stessi. E la settimana prossima ripartiremo da lì.

condividere il taxi

Normalmente tutti pianifichiamo in avanti. Partendo da dove ci troviamo, immaginiamo i passi da dare per passare dalla nostra situazione a quella in cui vorremmo essere. Ma a volte le possibilità sono troppe o troppo poche e ci blocchiamo.

l’uccello a due teste

Dicono che c’era una volta un uccello a due teste e un solo corpo. Ogni testa aveva una sua personalità, un suo atteggiamento, una forma di vedere e di fare le cose, delle preferenze in qualsiasi materia o aspetto della vita. Per esempio, la testa di destra era vorace e abilissima nella ricerca del cibo, mentre quella di sinistra, altrettanto ghiotta, era piuttosto maldestra.

può servire quando abbiamo

problemi e dissapori…

ed è più facile

    di quanto sembra…

il metodo

le domande sono le armi più potenti che abbiamo, possono aprire porte e costruire scale…

gli strumenti

torniamo a scuola, impariamo di nuovo a parlare, scrivere e disegnare…

le modalità

posso fare l’allenatore di un individuo o di una squadra, ma anche l’interprete fra due che non parlano la stessa lingua…

i prezzi

singoli incontri, abbonamenti e pacchetti giornalieri, come preferisci lavorare?

Perchè credo di poter aiutarti…

     perchè parlare con un coach delle relazioni?

un coach è la persona che crede in te anche quando tu stesso hai dei dubbi, e ti aiuta a trovare la strada quando persino tu avresti voglia di buttare la spugna…

Una volta un amico mi ha chiesto come credevo di poter aiutare le persone, se la mia stessa vita era un casino, figlia di genitori separati, anche io una mamma divorziata, senza quello che normalmente si intende come lavoro, un marito e tutte quelle cose di cu tutti credono di aver bisogno. E io gli ho risposto, proprio perchè la mia vita non è perfetta secondo i canoni e io continuo a sorridere serena e andare avanti dimostrando che si può… posso aiutare gli altri a cambiare paradigma e smettere di essere schiavi frustrati per diventare un po’ più liberi e responsabili…

Vuoi vedere cosa dicono

quelli che hanno già provato?

  • Posso solo ringraziare Amor delle sue parole e della sua pazienza con i miei demoni, che tornavano una volta e un’altra, ancora e ancora.
    Io mi sentivo piccola e impotente, vedevo il mondo contro di me e non sapevo come difendermi.
    Lei mi ha aiutato a sentirmi forte, poco a poco, e ad uscire dall’apatia in cui tendevo a nascondermi.

  • Parlare con Amor è qualcosa di speciale, non ti accorgi di quanto sia normale per tutti noi giudicare finchè non trovi qualcuno che non lo fa.
    È così difficile trovare qualcuno a cui poter dire tutto senza che ti giudichi e ti dica quello che dovresti fare…
    Mi ha fatto capire che spesso i giudici più implaccabili eravamo io e il mio senso di colpa…

  • Ho fatto diverse sessioni di coaching con Amor nel corso degli anni, che hanno riguardato diverse sfere della mia vita, personale e professionale. Ne sono sempre uscita con nuove consapevolezze, una visione più chiara delle situazioni e una mente più lucida per prendere decisioni al tempo stesso sentite ed efficaci. Soprattutto, ne sono sempre uscita col cuore sollevato. Grazie Amor, Tu sai quanto questo grazie sia sentito!